L’altro lato di Cersei Lannister – L’identikit della Regina del Mai Una Gioia

cersei lannister

Un altro personaggio si aggiunge alla collezione dei nostri identikit di Game of Thrones e dopo aver conosciuto in modo più approfondito Daenerys, Tyrion e i mille volti di Varys, stavolta tocca alla perfida, calcolatrice ma anche affascinante regina del Mai Una Gioia.

Conosciamo meglio:

Ma prima di scoprire perché Cersei Lanniser è la vera Queen del Mai una Gioia, andiamo a scoprire per cosa è famosa la nostra regina.

Famosa per:

  • Essere la moglie di Bacco

  • Essere l’amante di suo fratello

  • Essere l’amante di suo cugino quando suo fratello non è in casa

  • I suoi proverbi

Al gioco del trono o si vince o si muore. Non c’è una terza possibilità.

7 morti di Game of Thrones che non potremo mai dimenticarci

Esiste una regola che ogni spettatore di Game of Thrones deve tenere bene a mente quando si approccia alla serie: non ci si deve mai affezionare a un personaggio, perché questo potrebbe morire da un momento all’altro, senza preavviso, e provocare un trauma.
In Game of Thrones, infatti, se un personaggio è amato dal pubblico e avrebbe potenziale da vendere non importa, non è indicativo del fatto che sopravviverà a oltranza; se la sua ora è arrivata non c’è nulla che tenga.

Le morti in Game of Thrones sono quindi qualcosa che ci si aspetta sempre ma al contempo non mancano mai di stupire. Alcune proprio per la loro epicità hanno fatto parlare i fan per mesi, se non anni. Il Washington Post, in vista della premiere della settima stagione, ha fatto un calcolo di tutte le morti avvenute nel corso delle sei stagioni di Game of Thrones: ben 1234. Ecco quelle che non potremo mai dimenticare, nemmeno a eoni dalla fine della serie:

1. Ned Stark

 

Come non iniziare da lui? Per i profani de Le Cronache del fuoco e del ghiaccio, il primo pensiero che sorge quando si fa la sua conoscenza nei primi episodi e si assiste alle sue interazioni con il Re Robert Baratheon è in molti casi “Ecco, lui deve finire sul trono di spade. Ci darà tante soddisfazioni nella serie”. Peccato che la sua permanenza in quel di Westeros duri solo 9 puntate, durante le quali viene condannato per alto tradimento e infine giustiziato per volere di Joffrey.
La scena della decapitazione è forse il primo momento in cui Game of Thrones afferra il cuore di ogni spettatore in un pugno e lo fa a brandelli, insieme alla morte di Khal Drogo; la presenza di Sansa e Arya al momento della morte di loro padre rende la scena ancora più straziante.

Il Trono di Spade: quanto guadagnano le star!

il trono di spade quanto guadagnano

I produttori di Game of Thrones sono abituati a pagare a caro prezzo la presenza dei protagonisti de Il Trono di Spade. Essendo una delle serie tv di maggior successo degli ultimi anni, gli attori non sono un orpello di cui possono fare a meno. Ma in Game Of Thrones quanto guadagnano le star? Chi sono quelle più pagate?

In attesa de Il Trono di Spade 7, andiamo a scoprire come stanno andando le negoziazioni per la retribuzione nei prossimi episodi e quanto hanno guadagnato i protagonisti di Game of Thrones fin qui.

Ne Il Trono di Spade quanto guadagnano le star? Ecco una carrellata!

Emilia Clarke – Daenerys Targaryen

Emilia Clarke, l’attrice che interpreta la Madre dei Draghi nella serie della HBO, ha guadagnato qualcosa come 300.000$ per episodio nelle stagioni 5 e 6. Nella settima è verosimile che verrà retribuita con ben 500.000 $ a puntata. È possibile che la retribuzione aumenti nell’ottava stagione.

Il Trono di Spade: i migliori 10 episodi

Manca ormai pochissimo alla tanto attesa premiere della settima stagione di Game of Thrones, e quale modo migliore di ingannare l’attesa se non passando a rassegna i dieci episodi che hanno fatto dello show targato HBO una delle serie più importanti e discusse degli ultimi anni?

Prima di iniziare una piccola premessa: una classifica del genere tende inevitabilmente a concentrarsi su quelle “puntate evento” che grazie a morti eccellenti, battaglie epiche e momenti iconici hanno reso il Trono di Spade molto più di una semplice serie di successo, fino a trasformarla in vero e proprio fenomeno culturale che tra tifi da stadio, accese discussioni e complicatissime teorie è riuscito a catalizzare ininterrottamente l’interesse del pubblico per ben sei anni. Non va però dimenticato che tanta della forza di questi episodi deriva dal lavoro certosino di world e character building che Benioff e Weiss hanno portato avanti nel corso delle stagioni nonostante le difficoltà insite nel maneggiare un materiale letterario vasto e complesso come quello martiniano e che, insieme alla bravura del cast e alla sempre crescente qualità produttiva, costituisce il vero fondamento del successo di Game of Thrones.

10. 4×09 The Watchers on the Wall

Ad aprire la classifica troviamo un episodio di battaglia: pur patendo il confronto sia con il suo diretto predecessore, “Blackwater”, di cui non possiede l’elemento sorpresa, che con i successivi “Hardhome” e “Battle of the Bastards”, di cui non eguaglia la maestosità, il racconto del conflitto tra Bruti e Guardiani della Notte alla Barriera resta infatti uno dei picchi più alti dello show HBO.  Grazie all’ottima regia di Neil Marshall, l’epicità dello scontro si bilancia alla perfezione con il dramma dei singoli  – pensiamo alla morte di Ygritte tra le braccia di Jon Snow, o al sacrificio di Grenn e dei suoi compagni –, dando vita a un’ora di tv estremamente coinvolgente.

Il Trono di Spade: trama stagione 6, aspettando i nuovi episodi

IL TRONO DI SPADE 6: UNA STAGIONE DAVVERO INFUOCATA

Il Trono di Spade: momenti importanti stagione 6 - Una stagione pirotecnica
La sesta stagione de Il Trono di Spade è ricca di sorprese e perfino la misteriosa equazione R+L=J, che ha perseguitato il fandom della serie tv HBO più del teorema di Pitagora di scolastica memoria, trova finalmente soluzione nel corso di 10 intensissimi episodi.
Bando alle ciance! Dopo aver ripercorso a gran velocità le stagioni precedenti, siamo arrivati all’ultimo riassunto prima del debutto della settima stagione de Il Trono di Spade prevista per il 16 luglio. Si scopre la sorte di Jon Snow, vengono strette le ultime alleanze, si scoprono molte cose sugli Estranei, vengono messe in atto infuocate vendette e si definiscono meglio i definitivi aspiranti al Trono. Non abbiamo altro da dire se non… Winter Is Here!

L’altro lato di Varys – L’identikit del Maestro delle Spie

lord varys, game of thrones, disney

Il viaggio nei mari di Game of Thrones non si è ancora concluso e dopo aver scoperto i numerosi intrecci amorosi di Daenerys Targaryen nata dalla Tempesta etc. e le prodi gesta di Tyrion Lannister, è giunto il momento di scoprire i segreti più intimi di un altro grande personaggio di Westeros.

Conosciamo meglio:

Lord Varys (da non confondere con Viserys) conosciuto anche come il Ragno Tessitore, o semplicemente il Ragno, così come il suo caro compagno di merende Petyr Baelish, Ditocorto per gli amici.

Il suo sguardo, contrariamente al dito, la dice lunga.

Lord Varys racconta di essere nato come schiavo a Lys, ma nessuno si fida veramente di quest’uomo, pertanto neanche noi sappiamo bene se credergli o meno. Dice inoltre di essere un eunuco, ma nessuno ha mai verificato, quindi noi non crediamo nemmeno a questo (se qualcuno di voi, invece, lo ha fatto, è pregato di riportare la sua preziosa testimonianza). Nonostante nessuno si fidi di lui, però, Lord Varys ha sempre saputo e sa come rendersi utile a tutte le grandi potenze di Westeros ed è anche per questo che ancora oggi non sappiamo per chi lavori in realtà. Gli eventi ci hanno portato a credere che il suo unico scopo sia il ritorno della dinastia del Drago ma, come detto, di Varys non ci si può mai fidare, quindi solo alla fine scopriremo il suo vero intento. Forse. Perché sì, dovete sapere che Lord Varys ha trame tessute ovunque: in tutte le famiglie, in tutta la storia, in più mondi e realtà parallele, Varys c’era e c’è.

È sempre presente.

È ovunque.

Anche dietro di voi.

Adesso.

GIRATEVI!

Ma prima di svelarvi questo grande mistero, come sempre, andiamo a scoprire quali sono le grandi particolarità di Lord Varys (da non confondere con Viserys).

Gli 8 luoghi che ogni fan di Game of Thrones dovrebbe visitare una volta nella vita

Per semi-citare il leitmotiv di Game of Thrones: l’estate è arrivata. Quale periodo migliore di questo per pianificare un viaggio? Ma soprattutto, quali mete migliori di quelle che hanno ospitato le riprese della propria serie Tv preferita?
E se siete appassionati di Game of Thrones siete anche molto fortunati: Westeros ed Essos offrono paesaggi così diversi fra loro, tutti meravigliosi, che accontentano qualsiasi fan.
Abbiamo la fortuna di poter scegliere di visitare di persona i luoghi che prestano il volto a Grande Inverno, Approdo del Re, Dorne e molto altro ancora. Dall’Irlanda del Nord al Marocco, ecco le località che ogni fan di Game of Thrones vorrebbe visitare:

 

Dubrovnik, Croazia – Approdo del Re


Con le sue mura e le strette vie della città vecchia, Dubrovnik è lo scenario perfetto per ricreare Approdo del Re, la capitale dei Sette Regni sul cui trono di spade siede ora Cersei Lannister. Proprio lei nella quinta stagione ha espiato le sue colpe durante la Camminata della Vergogna nelle vie della città vecchia.
Da visitare assolutamente la fortezza di Bokar, teatro dei colloqui tra Tyrion e Lord Varys nella seconda e nella terza stagione, e la fortezza di Minčeta utilizzata per rappresentare l’esterno della Casa degli Eterni (House of Undying) nella città di Qarth.

Il Trono di Spade casting: le teorie sui nuovi personaggi della 7º stagione!

Il Trono di Spade casting, ecco le teorie!

Alla nuova stagione di Game of Thrones manca davvero poco e, grazie a delle fonti molto attendibili, sappiamo che la produzione, per la settima stagione, ha cercato dei nuovi attori, per interpretare ruoli più o meno importanti. Da guerrieri a mercanti, ecco chi potrebbero essere i nuovi personaggi di Game of Thrones 7!

Generale

Questo personaggio ha un’eta compresa tra i 40-55 anni. È un alto ufficiale militare, e per i casting hanno cercato un attore bianco, con accento britannico. Il personaggio, però, è rimasto sul set per una sola settimana.

Chi potrebbe essere?
Nella prossima stagione sappiamo che ci sarà una guerra imminente, quindi non sarà sicuramente difficile trovare un Generale. Possiamo comunque eliminare la possibilità di vederlo insieme a Daenerys. Un generale lo vedrei bene insieme a Yara Greyjoy, pronta a cercare nuovi alleati per la guerra insieme a Daenerys!

Il Trono di Spade: trama stagione 5, aspettando i nuovi episodi

“IL TRONO DI SPADE”: IL TRIONFO DEI CLIFFHANGER

Il Trono di Spade: momenti importanti stagione 5 - Il trionfo dei cliffhanger
Dopo aver seguito abbastanza fedelmente la saga letteraria Le cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R. R. Martin, la quinta stagione de Il Trono di Spade ha segnato i primi concreti distacchi della sceneggiatura televisiva dalla traccia fornita dai libri. Inoltre, ha tenuto in scacco per mesi il fandom della serie tv con uno dei colpi di scena (cliffhanger) più famosi della storia recente della serialità televisiva.
Ma non precorriamo inutilmente i tempi. Dopo aver rispolverato i fatti salienti delle prime due stagioni e delle numero 3 e 4, ricordiamo insieme i momenti-chiave del quinto ciclo di episodi.
Il 16 luglio si avvicina ed è meglio non arrivare impreparati al debutto della settima stagioneWinter is Here!